logo-amazon_h_partb
Il colosso di Jeff Bezos, oramai all’apice della sua fama, si sta preparando per “rubare” la sua fetta di mercato nel redditizio, ma anche davvero molto burrascoso e intricato mondo delle console.

Da precisare che Amazon non punta alla videoludica tradizionale, che del resto come ben sappiamo non è nel suo periodo migliore ma che del resto ha il mercato già blindato da Microsoft che sta per lanciare Xbox One, e Sony con la sua PlayStation 4.

Amazon punta all’altro mercato, parallelo alle console di massa, quello delle console Android, che permettono il gameplay meno “serio”.

Almeno è riportato questo in alcune indiscrezioni di Game Informer, che ha parlato di alcuni rumors, legati allo sviluppo di hardware da parte di Amazon. La presunta console sarebbe dotata di controller proprietario e dovrebbe essere quantomeno annunciata entro fine anno, forse insieme al “Black Friday” ossia il venerdì successivo al “thanksgiving Day” che solitamente hanno sempre segnato il via alle vendite natalizie.

Amazon dal canto suo non ha ne smentito ne confermato, contattata direttamente da Game Informer, non ha dichiarato assolutamente nulla.

Se tutto ciò fosse corretto, Amazon sarebbe capace di sconvolgere il mercato delle console Android, considerando il potenziale di distribuzione, l’affidabilità del “made in Amazon” ma soprattutto i costi che solo Amazon riesce ad imporre, riuscirebbe addirittura in un confronto diretto con microsoft sony e nintendo nel caso in cui si “lanciasse” nel gaming classico.

Il mercato android, si concentra su una fascia videoludica considerata “bassa”, trascinata molto dalle vendite di smartphone e tablet, che è dotato di tutti i presupposti tecnologici per lanciarsi nel gaming, ma non nel gaming classico come i “big” della videoludica, anche se oramai sta ottenendo risultati sempre migliori.

Sul mercato sono già disponibili, per esempio, Ouya , Archos GamePad e Nvidia Shield , solo per citare le più note. Ma stando ad altri rumors, Amazon punterebbe su hardware molto più performante, in grado di arrivare nelle face videoludiche dei “big”.