lgg2

LG G2 il nuovo top di gamma di LG perde l’aggettivo Optimus ma acquista molto altro in fatto di caratteristiche.

LG G2 monta Android 4.2.2 Jelly Bean, è dotato di un display più grande rispetto al suo predecessore, l’Optimus G, un 5.2 pollici IPS a 1080p. è il primo smartphone al mondo ad essere dotato di un processore Qualcomm Snapdragon 800 quad-core e clock a 2,26 GHz. Inoltre, nella parte posteriore troviamo una fotocamera da 13 megapixel (e una frontale da 2.1Mpx) con stabilizzatore ottico d’immagine, riproduzione stereo a 24 bit/192kHz, una batteria non-rimovibile da 3000 mAh, 2 GB di RAM e la possibilità di scegliere la capacità della memoria interna da 16 GB o 32 GB. I colori saranno bianco e nero, LG ci dice che il G2 verrà lanciato nei mercati di tutto il mondo nel corso delle prossime otto settimane. In Italia lo vedremo sicuramente nel mese di ottobre ad un prezzo da top di gamma che si aggirerà, credo, intorno i 699€.

Per quel che riguarda il design la parte posteriore del telefono è occupata da dal bilanciere del volume e il pulsante di accensione/spegnimento appena sotto la fotocamera. L’idea è quella di rendere più agevole l’utilizzo del telefono con dimensioni così generose. LG G2 vanta una cornice più sottile – 0,1 pollici di spessore, per essere precisi – grazie a un nuovo metodo dual-routing in cui il sensore touch utilizza due connettori.

Sul lato software, LG offre caratteristiche come AnswerMe, che consente di rispondere alle chiamate in arrivo quando si mette il telefono vicino all’orecchio, e Slide Aside, che permette di fare un gesto con tre dita a “scivolare” applicazioni aperte fuori dallo schermo per il multitasking. C’è anche la modalità Ospite, che permette a un altro utente di accedere al telefono (LG si riferisce a questa modalità come una sorta di Kid Mode) disegnando un gesto diverso sulla schermata di blocco.

via