android-43-620x349

La nuova versione di Jelly Bean è stata finalmente annunciata dal colosso Google durante l’evento di oggi, le novità, di cui molte erano attesissime dato la release “rubata” da un Nexus 4 e poi trapelata tramite svariate fonti su internet, sono costituite principalmente da migliorie sotto l’aspetto della sicurezza dei dati, che in questa versione di Jelly Bean è migliorata di molto.

Abbiamo poi il Bluetooth Smart, una nuova tecnologia che permette di risparmiare energia rispetto alle vecchie modalità di utilizzo del Bluetooth, ma ora non è più un semplice modo di connettersi, grazie a questa nuova tecnologia, sarà possibile associare qualsiasi dispositivo, addirittura dispositivi che tengono traccia dello stato di salute, del battito cardiaco, e qualsiasi altro dispositivo che disponga di Bluetooth!
Si possono inoltre creare profili con delle restrizioni, del tipo un contatto che tramite tablet non ha accesso ai contenuti a pagamento, o che non può fare determinate azioni, molto utile per coloro i quali lasciano i figli giocare col proprio smartphone o tablet.
La novità più sostanziale sono le OpenGL ES 3.0, che garantiscono più dettagli, maggiore fluidità ma soprattutto un punto di svolta per gli sviluppatori Android che da oggi possono avere a disposizione anche questo strumento per realizzare i loro progetti!

Una novità davvero molto comoda è la “DRM” ossia una funzione che permette l’accesso ai dati multimediali da qualsiasi dispositivo android, e non solo, sarà possibile far arrivare notifiche su tutti i dispositivi cui ha accesso un determinato account o escluderne qualcuno, o semplicemente renderle visibili solo a device che soddisfano prerequisiti, ad esempio connessi in Bluetooth.

Gli sviluppatori potranno da oggi godere di una nuova tecnologia che permette di sfruttare in maniera molto più efficiente il device, permettendo quindi si “spingersi un po’ oltre” rispetto al passato, tra cui il Project Butter che sfutta la GPU al massimo.

Per i Nexus parte da oggi, e i primi a riceverlo (tra breve) saranno i Nexus 4, Galaxy Nexus, Nexus 7 e nexus 10.
È stato inoltre già presentato il nuovo Nexus7 che avrà di stock proprio la 4.3!
L’aggiornamento si effettua comodamente tramite OTA.