955fb7c39618294dc814101c7f5693d6

Fotografie, numeri di telefono, file  audio e video, nickname… Grazie alle nuove tecnologie,  siamo abituati ormai a condividere di tutto ed in tempo reale ma, ancora nessuno si immagina di poter mettere in comune addirittura i propri oggetti! Bene, ci ha pensato Google.

Il gigante delle ricerche si prepara ad integrare una nuova funzione nel suo social network Google+ che darà agli utenti la possibilità di gestire i propri oggetti condividendoli e chiedendo in prestito quelli degli amici.

“Google Mine”, così si chiamerà il servizio, permetterà non solo di prestare ed ottenere in prestito ma, anche di lasciare dei commenti, gestire i beni posseduti, ricercare fra gli oggetti degli amici, leggere e scrivere delle recensioni.

Sarà addirittura possibile creare una lista dei beni che si desidera vendere e non prestare oppure un elenco degli oggetti che si cercano.

Il progetto potrebbe prevedere di affiancare alle descrizioni dei beni delle fotografie in 3D (webGL).

Un’idea assolutamente innovativa che potrebbe stravolgere i vecchi annunci sui giornali e rendere sicuramente più alta la possibilità che un baratto o una condivisione vadano a buone fine. Let’s share!

via