200-diagram_0

 

Dopo gli Snapdragon 600 ed 800, Qualcomm annuncia il suo nuovo prodotto facendo un “salto indietro”  con l’S200, il processore per i telefoni di bassa gamma.

L’idea di lanciare un fratellino più piccolo della famiglia degli Snapdragon nasce essenzialmente per penetrare in un mercato con pochissima concorrenza, che al momento è detenuto quasi completamente dalla Mediatek, una delle pochissime aziende produttrici di processori per smartphone low-cost.

Gli S200 saranno presumibilmente dei Soc dual o quad core basati su Cortex A7 con 28nm, 1,2 Ghz minimo e una GPU Adreno 302. Il processore potrà supportare delle definizioni video sino a 720p, la gestione dual sim ed integrerà anche un modem H+ (HSDPA 21mbps). Tutto quello che rispecchia le prestazioni di uno smartphone di base, insomma.

Qualcomm si augura in questo modo di poter schiacciare la concorrenza feroce di MediaTek che dal 2011 ha avuto una crescita impressionante e si appresta ad una fusione con la MStar Semiconductor che la renderà ancora più forte.

Finalmente un po’ di concorrenza nel mercato dei processori per dispositivi mobili!

via