nodebeat

Il 1877 ha portato alla luce due grosse novità: i primi resti di stegosauro (una megalucertola dinosaurosa) e, ben più importante, i prototipi difonografo a rullo.

Perfezionati dal papà del telegrafo, hanno permesso le prime modulazioni di musica elettronica (grazie ancora, Mr Edison).

NodeBeat è uno dei migliori discendenti dell’illustre progenitore: una schermata di colori in movimento, con suoni e tonalità differenti per creare composizioni elettroniche. Onde, ottave e tonalità completamente personalizzabili, possibilità di modificare eco e tempo, non ché di salvare e registrare le proprie creazioni oggi passa da 1,56€ a gratis.

[app]com.AffinityBlue.NodeBeatFree[/app]