15-milioni-di-baby-Android-ogni-giorno-nel-mondo

Ormai internet è alla portata di tutti e gli acquisti on-line sono sempre più frequenti, in particolare nel settore tecnologico.

Capita spesso e a molte persone di acquistare smartphone da altri paesi anche extraeuropei, basti pensare ai “cinafonini”, oppure capita di andare in un altro paese per lavoro o in vacanza. Come fare, allora, a capire se lo smartphone che acquistiamo può funzionare anche nel nostro paese? O viceversa se il nostro smartphone, acquistato in Italia, funzionerà nel paese in cui ci recheremo?

Per capire tutto questo ci servono fondamentalmente due informazioni:

1) GSM e CDMA i due standard mobile più diffusi a livello mondiale. Come primo passo, determinare la tecnologia (GSM o CDMA) utilizzata dal gestore di telefonia mobile del paese straniero in cui si prevede di utilizzare il telefono.

Wikipedia ha dedicato delle sezioni – vedi pagine per l’India , Europa e Asia – che elencano gli standard utilizzati dai vari carriers di un particolare paese. Se tale carrier è su GSM, si avrà bisogno di un telefono cellulare GSM compatibile e il dispositivo deve essere sbloccato, cioè deve essere in grado di accettare le carte SIM di altri operatori.

2. L’altro fattore importante è la banda di frequenza che gli operatori utilizzano nel paese in cui si viaggia o da cui proviene il telefono.

Leggi anche:  Amazon, smartphone dalle ottime prestazioni a meno di 200 euro

Per esempio, le reti di telefonia mobile in Italia usano le frequenze a 900 MHz e 1800 MHz, mentre le bande di frequenza GSM in America operano su frequenze di 850 MHz e 1900 MHz. Quindi, se avete intenzione di acquistare un telefono cellulare da Amazon.com per l’uso in Italia, il telefono deve supportare le frequenze di 900/1800 Mhz.

È possibile utilizzare il database Phone Finder di GSM Arena per determinare le bande di frequenza 2G e 3G supportati dal tuo cellulare. Quindi controllare il sito web dell’operatore mobile (o Wikipedia) per determinare le bande di frequenza che utilizzano per le loro reti 2G e 3G. Se le frequenze corrispondono, il telefono cellulare è compatibile con quella della rete mobile.

Per riassumere, trovare le frequenze supportate dal proprio operatore cellulare e confrontarle con le frequenze elencate nelle specifiche tecniche del tuo cellulare. Un telefono quad-band GSM sarà compatibile con la maggior parte delle reti GSM in tutto il mondo.

via