Da poco arrivati nelle mani dei primi acquirenti, i Google Glass vengono svelati ogni giorno di più, per quanto riguarda le loro particolari caratteristiche ed emergono sempre più particolari interessanti.

L’ultimo emerso riguarda la componente hardware dei nuovissimi occhiali a realtà aumentata di Google.

Con l’arrivo, all’inizio del mese, dei Google Glass Explorer Edition è stato infatti possibile raccogliere importanti informazioni sul dispositivo. Jay Lee è stato infatti in grado di collegare il dispositivo al Debug Bridge Android e scoprire così il sistema operativo, tipo di processore, e la quantità di RAM.

Secondo Lee, il dispositivo esegue Android 4.0.4 Ice Cream Sandwich, e possiede 682MB di RAM – anche se vari messaggi portano a credere che il dispositivo abbia in realtà 1 GB di RAM, con una parte della memoria riservata per sconosciuti motivi specifici dell’hardware. Il processore, tuttavia, rappresenterebbe una sorpresa. Il dispositivo pare infatti che esegua un sistema basato su un chip dual-core OMAP 4430, anche se Lee è stato in grado di confermare la sua grande velocità. La linea OMAP ha già fatto apparizioni nel Kindle Fire e sul Galaxy Nexus.

E’ molto strana l’adozione di un chipset Texas Instruments su un dispositivo talmente innovativo, dal momento che ormai i produttori degli ultimi smartphone sono passati a Qualcomm.

Non ci resta che aspettare le recensioni degli utenti che stanno provando i nuovi Google Glass, per sapere se la scelta è stata comunque sensata!