Molte compagnie che producono soluzioni di sicurezza apposite,  evidenziano come le applicazioni malevole che possono intaccare danni ai nostri smart devices sono in dovuto aumento, con Android che detiene il poco appetibile primato di sistema più bersagliato. Ma non di più vulnerabile, stando all’ultima analisi condotta da Symantec: la coppa andrebbe infatti al grande rivale iOS.

 

Una delle ultime ricerche, condotta da NQ Mobile, una compagnia, che si occupa di sicurezza mobile, afferma che nel 2012 il malware su dispositivi mobili è cresciuto del 163% rispetto all’anno precedente, con il 95% degli attacchi rivolti verso Android.

Un nuovo studio Symantec, oltre a confermare il triste primato per Android, ha scaricato su iOS quello di piattaforma mobile più esposta ad attacchi malware:

Le vulnerabilità oggi non hanno connessioni con i tentativi di attacco malware. Infatti, nonostante nel 2012 Apple iOS abbia riportato il maggior numero di vulnerabilità documentate, solo un’app malevola è stata segnalata; d’altra parte Android supera tutti gli altri sistemi operativi mobili nel numero di malware ad esso destinati, solo 13 vulnerabilità siano state rilevate nel 2012.

Come si spiega, quindi, che un sistema più sicuro venga maggiormente preso di mira dagli hackers?

La quota di mercato di Android, il fatto che sia un sistema aperto ed i molti metodi con cui un’app malevola può essere distribuita  ne fanno la scelta prediletta per gli autori di malware.

Sono dunque le caratteristiche di Android a rendere la piattaforma appetibile ai malintenzionati. Symantec sottolinea però che Google rilascia fixes rapidamente ogni volta che una falla viena rilevata, anche se poi tali aggiornamenti raggiungono lentamente l’intera utenza Android (a causa ovviamente della sua frammentazione).

Leggi anche:  L'app si è interrotta in modo anomalo: come risolvere l'errore su Android

Va tuttavia evidenziato che la causa di infezione principale è il download di applicazioni da stores di terze parti. Per tenere al sicuro il proprio smart device basta quindi, come sempre, utilizzare il buon senso.