L’azienda sudcoreana Samsung avrà pur speso decine di milioni di dollari per tutta l’organizzazione che racchiudeva la presentazione del nuovo Samsung Galaxy S4, ma di certo non ha dimenticato di realizzare dispositivi destinati ai mercati emergenti.

Oramai notiamo molti dispositivi Samsung destinati alla fascia media, basti pensare al Galaxy S3 Mini, ma il produttore coreano sta spingendo anche sulla produzione di smartphone di fascia bassa destinati soprattutto a mercati emergenti come l’India e l’Indonesia. In questi luoghi Samsung ha conquistato una buona fetta di mercato con device che costano circa 100$, inoltre, come fa notare il Wall Street Journal la quota di mercato della Samsung in Indonesia è passata dal 2% nel 2010 al 50% nell’ultimo trimestre. Gli analisti calcolano e affermano che il margine di guadagno e di incremento della quote sul mercato con questi dispositivi sia nettamente minore rispetto a quello prodotto dai device di fascia alta, ma l’azienda sudcoreana ha naturalmente le sue motivazioni.

Leggi anche:  iPhone X 2018 dotato di LCD sarà un best seller secondo KGI

Samsung è molto scaltra nel lanciarsi verso i mercati emergenti, soprattutto per convincere i consumatori ad acquistare i suoi dispositivi e per indirizzarli ad acquisti futuri. Iniziare ad accaparrarsi un’ottima fetta di mercato e  ad effettuare un’eccellente pubblicità è estremamente importante per guadagnare a lungo termine. Per adesso il pubblico protagonista di questi mercati potrà acquistare gli smartphone di fascia bassa ma tra un paio di anni c’è una buonissima probabilità che questi stessi consumatori saranno pronti per dispositivi di fascia alta, e Samsung sarà il primo ad aspettarli!

[Via]