Google Play Music offre la possibilità di caricare oltre 20.000 canzoni dalla nostra collezione gratuitamente; l’applicazione che è dedicata ad Android, oltre ad avere una gestione dei dati, non è tra le migliori applicazioni create da Google, sia dal punto di vista grafico che da quello funzionale.

Play Music ha soltanto una limitazione ed è quella dell’assenza di una API che riesca agli sviluppatori di integrare il servizio all’interno di altri player musicali, rendendo di fatto accessibile la musica caricata solo attraverso l’app ufficiale; ed è proprio questo il motivo che uno sviluppatore di XDA ha creato GMusicFS, un’applicazione che consente di scaricare le canzoni attraverso player di terze parti (ovviamente non tutti sono stati testati, ma sembra che funzioni con PowerAmp, PlayerPro, n7player). Tutto ciò come viene fatto? Dovrete montare un filesystem FUSE fittizia in cui le vostre canzoni nella nuvola sembreranno essere fisicamente presenti, e per questo potranno essere riprodotte.

Per ora è soltanto una beta, per questo vi consigliamo di collegarvi sul Thread di XDA prima di procedere all’installazione e alla prova.