samsung-ativ-smartpc-windows-8-tablet-il-prim-L-tEFmzx

Samsung ha deciso di fermare la vendita suo tablet basato su Windows RT, l’ATIV. Sembra che il produttore stia avendo dubbi sulla domanda europea. Heise.de e gli amici di MobileGeeks riportano che Samsung smetterà di vendere il tablet ATIV in Germania – la più grande economia europea – e in alcuni altri paesi europei non specificati.

A quanto pare, da indiscrezioni trapelate, dopo aver parlato con i rivenditori circa il livello di interesse che stanno vedendo per la versione ridotta del sistema operativo Microsoft, Samsung ha preso la decisione di fermare la vendita dell’ATIV .

Questo ritiro europeo pare sia stato confermato dai dirigenti Samsung al CeBIT di Hannover, eMobileGeeks editor Sascha Pallenberg ci ha detto che l’azienda coreana semplicemente “non vede mercato per Windows RT in Germania e in altri paesi europei.” Allo stato attuale, il tablet ATIV è ancora in vendita da Amazon.de al prezzo di 605 €.

È possibile che tra i paesi in cui Samsung bloccherà le vendite dell’ATIV vi sia anche l’Italia? Per il momento non ci è dato saperlo, quello che è certo è che Windows 8 non sta avendo il successo che Microsoft sperava. La conferma ci arriva dal Wall Street Journal che afferma che Microsoft stia offrendo le licenze di Windows 8 e Office 2013 ai produttori di laptop a 30 dollari, per entrambi, ovvero 90 dollari in meno del solito, tentando in questo modo di spingere le vendite di laptop con schermo touch e dando anche conferma che Windows 8 è un sistema adatto soprattutto a tali tipi di schermi.

Se Windows 8 sta soffrendo una tale difficoltà di diffusione non c’è da meravigliarsi che la sua versione ridotta, Windows RT, stia messa anche peggio. Anche perché non sappiamo quanto lo sconto proposto da Microsoft si rifletta in una riduzione dei prezzi dei device per i consumatori.