google glass

 

Google Glass ha fatto subito parlare di sè dopo la sua uscita, e molte sono state le opinioni, i commenti e le critiche rivolte a questo nuovo oggetto tecnologico che cambia il nostro modo di rapportarci alle informazioni. Vediamo insieme quali sono state le affermazioni di Brin.

Sergey Brin, fondatore co-fondatore di Google, si è presentato ieri all’evento TED 2013 che, per chi non lo sapesse, è una manifestazione no-profit alla quale possono partecipare personaggi principali nel panorama mondiale per diffondere le loro idee.

Sergey Brin si è presentato alla conferenza con il suo inseparabile Google Glass definendo gli smartphone un tic nervoso. Ecco le sue principali affermazioni :

“Ci siamo posti la domanda se questo è il modo con cui gli utenti vogliono rimanere connessi con le persone nella loro vita. Penso che sia limitativo. Si tocca semplicemente quel pezzo informe di vetro. E’ per questo che mia moglie usa ancora un vecchio Blackberry.”

“Lo smartphone è un tic nervoso. Lo prendo e guardo come se avessi qualcosa di importante da fare. Google Glass porta via tutto questo.”

Brin ha un rapporto non semplice con gli smartphone e infatti non sembra molto entusiasta di essi. Effettivamente Google Glass riesce a proporci la stessa interazione che noi oggi abbiamo con gli smartphone, in modo però completamente diverso. Nonostante tutto è troppo presto per dare giudizi positivi o negativi a questa nuova apparecchiatura.

Chi di voi concorda con Sergey Brin e quanti, invece, non rinunceranno per nulla al mondo al loro amato smartphone?