cerberus

Quante volte ci è capitato di temere per l’incolumità del nostro smartphone, tanto da spingerci a portarlo sempre con noi anche in situazioni scomode, piuttosto che rischiarne il furto? Ora sarà possibile dormire sonno tranquilli grazie all’efficiente Cerberus!

Quotidianamente spendiamo i nostri risparmi in acquisti più o meno piccoli, ma le cifre maggiori che siamo disposti ad investire sono sicuramente quelle che riserviamo all’acquisto di smartphone e tablet, a cui finiamo per affezionarci come fossero figlioletti.

Per questo motivo, il nostro impegno quest’oggi lo rivolgiamo nel presentarvi un’applicazione indispensabile per tutti coloro che ci tengono a tutelare, e tutelarsi, dal furto o smarrimento del proprio gioiellino: Cerberus!

Cerberus è un’applicazione antifurto per Android sapientemente sviluppata da LSDroid. Chiaramente ispirata alla mitologia greca, essa offre una protezione tricefala proposta attraverso tre diverse vesti, una per ogni testa del mostro mitico:

  • Controllo remoto tramite il sito www.cerberusapp.com
  • Controllo remoto via sms
  • SIM Checker (per i dispositivi dotati di SIM card)

Il controllo remoto può essere esercitato loggandosi sull’apposito sito internet sopra indicato, col proprio account Cerberus creato al momento del primo avvio dell’app tramite questa schermata:

cerberus (1)

Scegliendo il proprio nome utente e una password minima di 4 caratteri, e collegando un indirizzo email, sarà possibile resettare la password dimenticata e ricevere avvisi in caso di smarrimento del proprio telefono. Effettuando il login sul sito di Cerberus sarà possibile seguire ogni spostamento del proprio device, tramite controllo remoto.

Questo può essere adottato anche tramite la seconda modalità a disposizione, ovvero il controllo tramite SMS, che consente di accedere alle funzionalità del controllo remoto anche in assenza di una connessione ad Internet, sfruttando un tracking basato unicamente sugli SMS.

Numerose sono le utilissime funzioni presenti nel controllo remoto, alcune delle quali possiamo vedere in questa schermata:

cerberus-7

 

Cerberus entra in funzione silenziosamente in background, evitando quindi di farsi scoprire dal ladro, e permettendo al malcapitato possessore di:

  • abilitare il GPS per rintracciare il dispositivo
  • bloccare il dispositivo con un codice segreto
  • venire a conoscenza di rete e operatore ai quali è connesso il device
  • reperire informazioni sulle ultime chiamate sia in entrata che in uscita
  • registrare brevi tracce audio sfruttando il microfono del dispositivo
  • cancellare tutti i dati presenti nella memoria del telefono e nella scheda SD (a questo scopo, l’app richiede l’autorizzazione da amministratore) con un semplice comando
  • far partire un forte allarme anche se il telefono è in modalità silenziosa

La modalità SIM checker è invece basata sulla scheda SIM inserita nel dispositivo. Questa deve infatti essere necessariamente una di quelle autorizzate, tramite questa schermata:

cerberus-3

Se, invece, viene inserita nel dispositivo una SIM card non autorizzata, Cerberus avviserà repentinamente l’utente fornendo:

  • un servizio di localizzazione del dispositivo
  • informazioni sulla SIM card inserita
  • avvisi tramite l’email scelta in fase di registrazione dell’account

Come avete notato, Cerberus è un’applicazione efficientissima (giustamente valutata 4,7 su 5 stelle dagli utenti del Play Store) per proteggere il proprio smartphone da ogni possibile rischio di furto, senza neanche doversi preoccupare per il consumo di batteria che è praticamente assente, dal momento che l’app si avvia solo ed esclusivamente quando l’utente fa partire la ricerca del proprio device tramite controllo remoto, e termina non appena questa viene conclusa.

Cerberus è scaricabile da Google Play gratuitamente per la prima settimana di prova, successivamente si potrà continuare a utilizzarla pagando la modica cifra di 2,99€, che diversamente da molte altre app è da pagare una sola volta, per poi poter utilizzare il servizio con qualsiasi device posseduto, tramite il proprio account.

E’ possibile scaricarla utilizzando l’apposito badge sottostante:

Di seguito la videorecensione:

Cerberus era la mitologica guardia degli Inferi, un temutissimo cane a tre teste, considerato un guardiano arcigno e difficile da superare. La storia narra che nessuno sia mai riuscito a domarlo. E sfido chiunque a farlo con questo Cerberus del nuovo secolo.

Per cui, cari ladruncoli, mi raccomando, attenti al cane!