Sulla scia di Apple, anche Nokia ha provveduto a denunciare possibili concorrenti, in questo caso la vittima sacrificale è HTC. Il motivo  risiede nel fatto che i dispositivi hanno un design troppo simile a quello della serie Lumia e quindi Nokia richiede l’intervento dell’autorità giudiziaria a dirimere la questione.

 

 

Ci sono anche altri motivi, infatti al centro della discussione ci sono 32 brevetti di proprietà della Nokia che riguardano svariati campi: dalla riduzione del consumo in un dispositivo mobile alla sincronizzazione di database con un intervallo di date stabilito ecc.

Il processo inizierà il 21 Novembre e finiranno il 14 Dicembre in due diversi tribunali tedeschi (Mannheim e Monaco di Baviera).

Ricordiamo che proprio qualche giorno fa HTC e Apple hanno risolto alcuni contenziosi. Infatti con un accordo HTC e Apple mettono la parola fine alle controversie pendenti in giro per il mondo. E per i prossimi dieci anni vivranno d’amore e d’accordo. HTC e Apple sono convenute nel chiudere ogni procedimento ancora pendente, trovando anche un accordo per i prossimi dieci anni, i cui termini restano riservati. Chissà che non possa accadere anche con Nokia.