Nell’intervista con Reid Hoffman, cofondatore di LinkedIn, il CEO di Microsoft Steve Ballmer ha analizzato le debolezze delle piattaforme Android ed iOS. Il primo secondo Hoffman sarebbe incontrollabile, mentre l’altro è troppo soggetto a un controllo asfissiante; Windows si interpone tra questi due estremi ma l’unico limite è… che non lo vuole nessuno.

 

Ballmer si è soffermato sulla piattaforma Android qualificandolo come ecosistema “un po’ selvaggio,” nel quale si combinano troppe varianti diverse e troppe piccole incompatibilità, soprattutto quando confrontiamo i dispositivi Amazon, Samsung e Google. Apple presenta invece il problema opposto:

“Di contro, il sistema di Apple appare altamente sotto controllo e costa pure caro” ha affermato il CEO di Microsoft, citando i 1.000$ di prezzo dell’iPhone in Russia. “Come si fa ad ottenere la qualità pagandola il giusto e senza tutto questo controllo?”

 

 “Sul versante high end, gli utenti hanno Apple e Samsung, mentre nel low end una marea di prodotti. I nostri clienti vogliono un’alternativa, e questa è strategicamente un’opportunità diversa… il prodotto però deve essere grandioso. Windows 8 è lo smartphone più personale. Quando tiri fuori il telefono, vuoi vedere le cose che ti interessano.”

 

Leggi anche:  Meizu MX7, lettore impronte digitali integrato nel display e lancio ad ottobre

Windows 8 è presente su appena il 2,4% delle consegne mondiali di smartphone nel Q3 20120. Quindi ne passerà di tempo prima che Windows faccia valere il proprio valore e le proprie qualità.