Google Maps rinfrancato del flop delle mappe di iOs6, propone una novità che andrà ad arricchire il completissimo servizio di mappe.

Non bastano le strade, i monumenti, i musei… Da oggi sarà possibile immergerci negli abissi più profondi del mare per esplorare ciò che normalmente non ci è permesso osservare.

Google Maps ha mano mano espaso le sue funzioni, dalla visuale delle strade principali alle piazze più esclusive fino agli interni dei musei e addirittura ad alcuni centri commerciali. Da poche ore però si sono aggiunti anche gli abissi marini, infatti sono state aggiunte le diverse zone navigabili delle Hawaii,  Filippine e di molti altri oceani sparsi per il Mondo.

Il lavoro è in fase iniziale, ma il progetto sembra essere davvero ambizioso e molto gradito dagli utenti. Che dire… per Google non esistono angoli bui del pianeta.[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=7syWPIZt9B4&feature=player_embedded’]

Leggi anche:  Google Maps con il nuovo aggiornamento funzionerà anche senza aprire l'app