Apple sta assumendo ex membri dello staff di Google Maps per migliorare le mappe presenti su iOS e le conferme arrivano da un dipendente del brand di Mountain View.

Apple sicuramente si è accorta di non avere delle mappe in grado di soddisfare l’utenza e proprio per questo vuole sfruttare l’esperienza degli ex membri dello staff di Google Maps per cercare di colmare il divario creato con brand di Mountain View.

Ecco le dichiarazioni di un dipendente Apple:

“Molti dei miei colleghi a Google Maps hanno prima o poi abbandonato la compagnia in seguito alla scadenza del contratto di propria volontà. Uno si è guardato intorno per altro lavoro GIS ed è finito ad Apple quando un recruiter lo ha contattato. Aveva sentito dei rumors per un po’ di tempo sul fatto che Apple stesse per sviluppare una propria piattaforma di mapping, e vista la sua esperienza a Google, è stata un’assunzione facile. Apple ha fatto di tutto per portarlo a Cupertino ed è ora pagato profumatamente con analista GIS. Un altro collega che ha diretto il progetto a Google Maps, ha lasciato in seguito alla scadenza del suo contratto ed è stato recentemente contattato da un rectuiter di Apple. La posizione sembra essere quella di product development manager position, che gli permetterà di ottenere $85k+ oltre alle spese per spostarsi dalla East Coast”.

Leggi anche:  Vodafone: disponibili per tutti i clienti alcuni smartphone con rate di 0 Euro