Tutto è bene quel che finisce bene e finalmente Google è stata dichiarata innocente dalla giuria. Il processo iniziato il 16 Aprile si è concluso con l’assoluzione dell’azienda di Mountain View.

Il giudice William Alsup nella sua sentenza ha dichiarato che Android non ha infranto nessuno dei brevetti di Oracle. Così termina la lunga disputa iniziata nel 2010 che vedeva contrapposti Google e Oracle.

Con un comunicato stampa Google ha espresso tutta la sua soddisfazione e sicuramente è una vittoria che farà piacere a tutti gli Androidiani.

Leggi anche:  HTC Sense Home si aggiorna introducendo le feature del Google Pixel Launcher