I tempi sono cambiati rispetto a quando abbiamo fatto la guida “Come scegliere uno smartphone Android”, così abbiamo deciso di aggiornare l’articolo, in modo da renderlo attuale rispetto alle nuove tecnologie disponibili sul mercato Smartphone.

Partiamo dal processore:

A molti potrebbe non interessare cosa c’è sotto al cofano del proprio telefono, ma è uno degli elementi fondamentali nella scelta dello smartphone. Android infatti è un sistema operativo molto pesante, per via della sua interfaccia grafica complessa, dei widget, delle funzioni in background e via discorrendo. Di conseguenza il processore (chiamato tecnicamente CPU), deve rispondere ad un certo grado di potenza.

Esso deve essere come minimo un Single Core da 1 – 1.5Ghz per far girare bene il tutto, e preferibilmente un Dual Core da 1 – 1.2Ghz per far andare tutto alla perfezione. Ovviamente più il processore sarà potente, più lo smartphone dovrebbe andare meglio.

Display:

Come sappiamo gli smartphone d’oggi sono delle ottime console multimediali, con le quali possiamo vedere foto, video, film in HD, e con le quali possiamo giocare. DI conseguenza grandezza del display e risoluzione diventano molto importanti.

Display grandi con risoluzione bassa non saranno il massimo nel’utilizzo, mentre display grandi e definiti, o piccoli e definiti faranno la differenza.

Al momento per uno smartphone da 4.3” pollici, è preferibile una risoluzione qHD da 960x540p, mentre per display più grandi è preferibile una HD Ready da 1200x720p. Per display più piccoli come quelli da 4” la risoluzione “standard” di Android andrà benissimo (800x480p),  così come per i display con diagonale ancora inferiore. Un 3.7” con risoluzione standard avrà la stessa percezione di definizione di un display da 4.3” con risoluzione qHD.

RAM:

Il quantitativo di memoria RAM è molto importante per Android, in quanto permette di gestire al meglio i vari contenuti in background del sistema, e di conseguenza fa “andare più veloce” lo smartphone. Al giorno d’oggi per non avere problemi di impuntamenti con il telefono, servono come minimo 768Mb di RAM, mentre per prestazioni al top è richiesto l’1Gb.

Leggi anche:  Honor 9 Lite presto in Italia a circa 229 euro. Ecco la scheda tecnica

Se lo smartphone che vi piace ne ha 512Mb non preoccupatevi, andrà bene lo stesso, ma ogni tanto potrebbe subire rallentamenti se avete troppe applicazioni aperte.

Memoria Interna:

A seconda della casa troverete memorie di massa grandi o piccole, ma il minimo sindicale è 1GB espandibile con MicroSD. Troverete anche modelli con 8GB, 16 o anche 32, ma quello dipende dal modello e dalla casa costruttrice.

Fotocamera:

Il minimo è sicuramente una fotocamera da 5Mpx con Flash, in modo da essere perfetta e sufficiente per ogni situazione. Non spaventatevi però se in alcuni smartphone da 599€ trovate una fotocamera del genere: la qualità non si vede dai megapixel!

Batteria:

La batteria deve essere molto capiente, e deve aggirarsi sui 1500mAh per assicurarvi una durata sufficiente. Guardate se c’è la possibilità che sia estraibile, in modo da poter comprare un’altra se si ha bisogno di durata in più nel corso della giornata.

Assistenza:

Scegliete smartphone di marche conosciute, in modo che l’assistenza sia più rapida in caso di problemi al telefono. Case di basso livello infatti hanno tempi biblici nel riparare i device, in quanto devono affidarsi a centri assistenza molto lontani o addirittura all’estero.

Speriamo che questa guida possa esservi utile per comprare il vostro prossimo smartphone, e siamo sicuri che seguirete i nostri consigli riuscirete a trovare lo smartphone migliore a prezzi molto concorrenziali!