Dopo l’arrivo della primavera, la prossima tappa sarà ovviamente l’estate, e con l’inoltrarci in questa seconda fase del 2012 si cominceranno a raccogliere i frutti dell’ultimo Mobile World Congress, svoltosi qualche settimana fa a Barcellona. In particolare, per il mese di Luglio, è prevista la commercializzazione di uno smartphone davvero molto interessante ed innovativo, non tanto per l’hardware contenuto sotto la scocca, seppur di tutto rispetto, ma per la presenza di un pico-proiettore integrato, che permetterà di mostrare ovunque film e presentazioni, su qualsiasi superficie ed in grado di raggiungere una diagonale pari 50 pollici.  Per quanto riguarda il display, ci troviamo davanti ad un Super AMOLED da 4 pollici, con una densità di 233 ppi e che offre una risoluzione di 480 x 800 pixel. Per il reparto multimediale sono invece disponibili due fotocamera: quella anteriore da 1.5 Megapixel, mentre in quella posteriore troviamo un sensore da 5 Megapixel con flash a LED, in grado di registrare video HD 720p. Anche per quanto riguarda la memoria interna non siamo messi affatto niente male, abbiamo infatti sia gli 8 GB di archiviazione interna che il supporto a schede di memoria di tipo MicroSD. Passando invece ai sensori, abbiamo a disposizione i soliti accelerometro, sensore di prossimità, giroscopio mentre il sistema di input dati sarà il classico TouchWiz di Samsung. Non mancano infine una batteria agli ioni di litio da 2000 mAh, 768 MB di memoria RAM, i moduli Bluetooth e AGPS, le connettività WiFi, GPRS, EDGE e HSDPA, la bussola digitale, la funzionalità di lettore multimediale, il supporto agli SNS e un jack audio da 3.5. A fare da  motore a questo nuovo smartphone ci penserà un ottimo processore dual core da 1 Ghz (Cortex A9), accompagnato dal buon vecchio Android Gingerbread.

Estetica e Display

Nonostante appaia evidente che la punta di diamante di questo terminale sia il proiettore integrato, questa ottima feature non viene certo da sola ed è infatti accompagnata anche da un display di ottima fattura, come ci ha da sempre abituato Samsung, ovvero un Super AMOLED da ben 4 pollici di diagonale. Anche qui, potremo ritrovare l’ormai famosa interfaccia proprietaria di Samsung, nota al pubblico come TouchWiz UI, il sensore per l’accelerometro, il giroscopio ed il sensore di prossimità. In fatto di estetica, il nuovo Beam si integra molto bene con i suoi colleghi della gamma Galaxy, con un look elegante e minimalista, con l’eccezione di un allegro inserto giallo canarino presente sui lati del terminale. Al momento della commercializzazione, sarà disponibile solo nella colorazione nera, ma non è da escludere l’arrivo di un eventuale variante nei mesi seguenti.

Batteria

La batteria che accompagnerà il nuovo Samsung Galaxy Beam è da ben 2000 mAh, un ottima scelta da parte di Samsung, considerati i probabili consumi elevati dovuti all’uso del proiettore, ma che, se usata in modo parsimonioso, dovrebbe assicurare un’autonomia più che discreta.

Dimensioni e Portabilità

Le dimensioni in questo ambito parlano da sole:  124 mm in altezza, 64.2 mm in larghezza e 12.5 mm in spessore, davvero un bel lavoro se si considera che a suo interno di cela pur sempre un proiettore. Anche il peso, visto sotto lo stesso punto di vista, è sufficientemente contenuto, stiamo parlando di circa 145 grammi.

Capacità di memorizzazione

Anche in questo settore, Samsung non ci fa mancare nulla. Sono infatti presenti, oltre al classico slot per schede microSD, compatibile con supporti fino a 32 GB, ben 8 GB di memoria interna, per archiviare tutto quello di cui abbiamo bisogno.

Reparto multimediale

Anche quest’ultimo membro della gamma Galaxy è perfettamente degno di tale nome, anche per quanto riguarda il settore multimediale. Offre chiaramente la possibilità di riprodurre svariate estensioni di file sia audio che video, ed è presente il solito jack da 3.5 pollici, utilizzabile sia come entrata per le cuffie, che come uscita video. È inoltre chiaro come gli acquirenti di questo modello siano decisamente più attratti dalla possibilità di esternare le immagini attraverso il pico-proiettore, piuttosto che a catturarle, ma come ogni smartphone che si rispetti, ecco comparire sul lato posteriore una fotocamera con sensore da ben 5 Megapixel, con la funzione di geotag e la possibilità di registrare video in HD 720p a 30 frame per second. Sul lato anteriore troviamo invece un ottimo sensore per videochiamate con risoluzione pari a 1.5MP

Connettività

Insuperabile anche in questo settore, il nuovo Beam dispone di tutto l’occorrente per restare sempre connessi ovunque ad altissima velocità. Infatti, oltre alle connetività WiFi, GPRS ed EDGE, troviamo quella HSDPA con possibilità di scaricare fino a 14.4 mbps.