Il Team Cyanogen ha finalmente rilasciato la versione 7.2.0 RC1 della Rom modificata più usata al mondo. Vediamo cosa cambia.

Di sicuro questa release 7.2.0 era attesa da tanto, e il team Cyano l’ha ritardata di molto. Lo ammettono anche loro, ma si giustificano bene.

Per chi non sapesse cosa è la CyanogenMod basta spendere due parole: è una rom modificata disponibile per tantissimi dispositivi Android, basata sull’ultima versione di Android Gingerbread 2.3.7, ha l’aspetto originale di Android (come su NexusS) ma con una serie di implementazioni e modifiche che la rendono strabiliante. Queste funzioni sono disponibili su tutti i device su cui la CM gira, hardware permettendo. Il sistema di sviluppo della CM si divide in nigthly (versioni altamente instabili), Release Candidate (RC) e Versioni finale. La RC è uno stadio di sviluppo intermedio, ma permette un utilizzo giornaliero della rom. Lo sviluppo procede alla stessa velocità su tutti i device.

Ma veniamo alla 7.2.0 RC1. Da oggi sono supportati ben 70 dispositivi! I nuovi dispositivi, richiesti a gran voce dagli utenti, sono davvero tanti. Per far qualche nome: Samsung Galaxy Ace, Mini, Epic, LG Optimus One, Black, 3D, Hub, Huawei U8150. In totale sono 20.

Leggi anche:  WhatsApp: ecco come leggere i messaggi senza entrare nella chat

Sono state portate alcune funzionalità di Android 4 (ICS), aggiunte tante altre (come il nuovo compositore telefonico T9), e corretti tanti bug.

Qui potete sapere il nome in codice del vostro dispositivo, e poi scaricare la versione corrispondente qui. Il changelog completo è disponibile qui.

Per chi invece pensa: e Android 4.0? Lo sviluppo è partito, e la rom anche se è in nightly funziona bene almeno per i dispositivi Google (Galaxy Nexus e Nexus S). Per altri dispositivi lo sviluppo preliminare deve ancora terminare , per altri è terminato, ma la rom non è perfetta.